Miele di dubbio

1.600,00

1 disponibili

Autore: Paolo Albani
Titolo: Miele di dubbio
Anno: 2015
Tecnica: Pannello con scritte in bianco e nero e colore
Formato: 70×100 cm.

1 disponibili

Categoria:

Paolo Albani

Marina di Massa, 3 dicembre 1946. Scrittore, performer e poeta visivo. Dirige Nuova Tèchne, rivista di bizzarrie letterarie e non, edita da Quodlibet. Membro dell’Oplepo (Opificio di Letteratura Potenziale), è autore di bizzarre enciclopedie pubblicate da Zanichelli: Aga magéra difúra. Dizionario delle lingue immaginarie (1994 e 2011; Les Belles Lettres 2001 e 2010); Forse Queneau. Enciclopedia delle Scienze Anomale (1999) e Mirabiblia. Catalogo ragionato di libri introvabili (2003), e con Quodlibet: Dizionario degli istituti anomali nel mondo (2009), I mattoidi italiani (2012), L’umorismo involontario (2016) e in eBook Fenomeni curiosi (2014); è autore inoltre dei libri di racconti Il corteggiatore e altri racconti (Campanotto 2000), Il sosia laterale e altre recensioni (Edizioni Sylvestre Bonnard 2003); La governante di Jevons. Storie di precursori dimenticati (Campanotto 2007); I sogni di un digiunatore e altre instabili visioni (Exòrma 2018). Nella Piccola Biblioteca di Letteratura inutile delle edizioni Italo Svevo ha pubblicato Il complesso di Peeperkorn. Scritti sul nulla (2017); Bibliofilia curiosa. Libri immaginari, bizzarri, mai scritti & falsi (Apice libri 2018). Ha collaborato alla Domenica de il Sole 24 ore.
Alcune mostre: Book Art in Europe, Leopold-Hoesch-Museum, Duren (Germania), 1994; Musica e no, Santa Maria della Scala, Siena, 1998; Poesia totale. 1897-1997: dal colpo di dadi alla poesia visuale, Palazzo della Ragione, Mantova, 1998; Primo piano. Parole azioni suoni immagini, Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato, 2006; La parola mostra il suo corpo. Forme della verbovisualità contemporanea, Museo della Carale Accattino, Ivrea, 2008; Viva o abbasso. Parole controverse, con Dario Longo, Palazzo comunale, Sale affrescate, Pistoia, 2011; Ah, che rebus! Cinque secoli di enigmi fra arte e gioco in Italia, Palazzo Poli, Roma, 2011; Palabras, imágenes y otros textos, Museo de Arte Moderno, Buenos Aires, 2012; Visual Poetry. L’avanguardia delle neoavanguardie, Castello Visconteo, Pavia, 2014; Vitamine. Tavolette energetiche, Museo Novecento, Firenze, e Mart, Rovereto (Trento), 2015; Viva Italia! Arte italiana del XX e del XXI secolo, Galéria mesta Bratislavy – Pálffyho palác, Bratislava, 2016; Dall’oggi al domani. 24 ore nell’arte contemporanea, MACRO Museo d’Arte Contemporanea di Roma, 2016.

Torna alle Opere

Regolamento Asta Artisti per Francesca

  1. Le opere poste in vendita all’asta sono state donate dai rispettivi autori all’Associazione Francesca Pirozzi ONLUS.
  2. La vendita delle opere avviene tra l’Associazione Francesca Pirozzi ONLUS e l’Acquirente, mediante la conclusione di un atto di vendita.
  3. Le opere saranno aggiudicate al miglior offerente che si è registrato sul sito www.artistiperfrancesca.it ed ha fornito tutti i dati al fine di poter emettere regolare ricevuta.
  4. L’asta on-line parte pubblicamente alle ore 22,30 di Giovedì 06 Settembre 2018 a Mantova nell’evento di presentazione delle opere all’interno della sezione eventi collaterali del Festivaletteratura nella Biblioteca Mediateca Gino Baratta.
  5. L’asta on-line termina pubblicamente alle ore 19,00 di Giovedì 06 Dicembre 2018 nell’evento di chiusura in una location che sarà comunicata 30 gg. prima sul sito www.artistiperfrancesca.it e sulle pagine social dell’Associazione.
  6. Sul sito www.artistiperfrancesca.it sono visibili le descrizioni delle opere, degli artisti e l’ultima offerta di acquisto effettuata.
  7. Ogni possibile Acquirente potrà fare un’offerta maggiore di € 50,00 (cinquantaeuro) rispetto a quella precedentemente indicata nella sezione apposita sul sito.
  8. Francesca Pirozzi ONLUS durante l’asta ha facoltà di rifiutare, a suo insindacabile giudizio, qualsiasi offerta ed in presenza di errori o controversie, riportare il valore dell’asta all’ultima offerta valida.
  9. Francesca Pirozzi ONLUS potrà accettare anche offerte d’acquisto scritte ed effettuerà direttamente l’aggiornamento dell’offerta sul sito.
  10. Qualora il potenziale Acquirente conferisca mandato d’acquisto, questo potrà essere rispettato e onorato a condizione che il proponente abbia fornito tutti i dati necessari ad emettere regolare ricevuta, un recapito telefonico, una mail valida, l’indicazione dell’opera o delle opere scelte e specificato l’importo massimo dell’offerta. Tali dati dovranno essere forniti ed inviati a cura del proponente entro il 30 Novembre 2018 con raccomandata A/R presso la sede legale dell’Associazione Francesca Pirozzi ONLUS, Via Einaudi 24, 61032 Fano (PU) ed anticipati via mail ad onlus@francescapirozzi.it.
  11. Le opere dovranno essere pagate al termine dell’asta. Nessuna opera potrà essere ritirata prima del pagamento dell’intero importo. Solo con il pagamento del prezzo la proprietà s’intenderà trasferita.
  12. Il pagamento dovrà essere effettuato in contanti, mediante assegno non trasferibile intestato a Francesca Pirozzi ONLUS o mediante carta di credito utilizzando le modalità attive a conclusione dell’asta.
  13. Qualora entro le ore 20,30 di Giovedì 06 Dicembre, 90 minuti dopo la conclusione dell’asta, l’Acquirente che si è aggiudicato una o più opere, non abbia formalizzato il pagamento, un qualsiasi altro soggetto presente nella sala dell’evento, oppure in modalità on-line, potrà confermare l’offerta in corso, effettuare il pagamento ed aggiudicarsi immediatamente l’opera o le opere in questione.
  14. Qualora entro le ore 20,30 di Giovedì 06 Dicembre, 90 minuti dopo la conclusione dell’asta, l’Acquirente che si è aggiudicato una o più opere, non abbia formalizzato il pagamento e nessun altro soggetto presente nella sala dell’evento, oppure in modalità on-line, abbia confermato l’offerta ed effettuato il pagamento, Francesca Pirozzi ONLUS riterrà l’Acquirente che si è aggiudicato l’asta inadempiente ed agirà alle vie legali.
  15. Gli Acquirenti che si saranno aggiudicati le opere potranno restare anonimi e concordare con Francesca Pirozzi ONLUS le modalità di consegna o ritiro delle stesse.
  16. Qualora il possibile Acquirente nel corso del periodo di asta volesse visionare le opere personalmente, in assenza di eventuali momenti espositivi che saranno pubblicizzati sul sito www.artistiperfrancesca.it e sulle pagine social dell’Associazione, potrà farlo previo appuntamento che sarà concordato con un incaricato di Francesca Pirozzi ONLUS.
  17. Il presente regolamento della vendita mediante asta delle opere proposte è comunque soggetto alle norme in materia di vendita come disciplinato dal codice civile. Per qualsiasi controversia è stabilita la competenza esclusiva del Foro di Pesaro.
  18. Il ricavato dell’asta sarà devoluto per la realizzazione delle finalità dell’Associazione Francesca Pirozzi ONLUS.