Scripta volant

1.000,00

1 disponibili

Autore: Sergio Borrini
Titolo: Scripta volant
Anno: 2017
Tecnica:  Olio, acrilico, matita
Formato: 40×29 cm.

1 disponibili

Categoria:

Sergio Borrini

Nato ad Asola, in provincia di Mantova, dopo aver compiuto gli studi artistici a Parma, si stabilisce a Milano. Nel suo percorso sviluppa, nel tempo, diversi cicli narrativi dove ironia, favola e leggenda si fondono. Ha esposto con oltre 80 mostre personali e oltre 1000 collettive in diversi Musei e Gallerie private in Italia e all’estero. Tra le altre: X Quadriennale, Palazzo delle Esposizioni, Roma. “Il banale quotidiano” (personale) Gall. Gian Ferrari, Milano. “10 Artisti da copertina” Museo della Permanente, Milano. “La macchina delicata” Galleria d’Arte Moderna di Modena. “Nuvolismi” (personale) a cura di Franco Farina, Palazzo dei Diamanti di Ferrara. “Far Libro, libri e pagine d’artista in Italia” a cura di Luciano Caruso. Forte del Belvedere, Firenze. “Orizzonte dopo orizzonte” (personale) Galleria Arte Centro, Milano. “Gli specchi d’autore” Centro Domus, Milano. “Le ragioni dei materiali” a cura di Elena Pontiggia, Galleria Mazzocchi, Parma. “Il ricordo, il tempo” Mostra antologica 1965-1990. Civica Galleria di Canneto sull’Oglio. “The artist and the book in twentieth-century Italy” a cura di Ralph Jentsch – Museo d’Arte Moderna di New York. “Anni ’90: Arte a Milano” a cura di Rolando Bellini. Biblioteca Braidense, Milano. “Fotoidea” a cura di Mirella Bentivoglio – XXII Biennale di San Paolo del Brasile. “Seduzione dei sensi” a cura di Marzia Ratti – Museo Lia, La Spezia. “Proposta per un museo domestico” (personale) Museo Nuova Era, Bari. “Esercizi di stile” Biblioteca Alexandrina, Alessandria d’Egitto. “Pintores en verano” Galleria Jorge Albero, Madrid. “Tondo Italiano” Biblioteca Nazionale di Helsinki. “Archivio grandi imprese” (personale) Galleria Schreiber Brescia. “Anch’io sono stato aviatore” (personale) Galleria Lattuada Studio, Milano. “Konx Om Pax – Omaggio a Giacinto Scelsi” a cura di Bruno Corà – Museo CAMeC, La Spezia. “Generazione anni quaranta” a cura di Giorgio Di Genova. Museo delle Generazioni del ‘900 G. Bargellini, Pieve di Cento – Bologna. “Forte vibrar di motori” (personale) Galleria Schreiber , Brescia. “The forest for the trees” Londsdale Gallery, Toronto – Canadà. “Viaggio nella parola” Museo della Fondazione Cassa di Risparmio di La Spezia. “Voloombrasuono” (personale) Galleria Spazio Crispi Tre, Milano. Presentazione di Alberto Veca. “Insulae” Istituto Italiano di Cultura di Haifa – Israele. “Metamorfosi del libro” a cura di Marzia Ratti. Stadt Bibliothek, Bayreuth (D). III e VI Biennali del libro d’Artista – Museo di Cassino. “Master of Brera” a cura di Rolando Bellini – Museo Nazionale di Shanghai. “In cerca d’autore” (personale con Nadia Nava) Galleria Maria Cilena, Milano. “Hic sunt leones” Museo Nuova Era, Bari. “Arte a Mantova: 2000/2010” Casa del Mantenga, Mantova a cura di Claudio Cerritelli. “In Liber-tà” Centro Museale S. Michele degli Scalzi, Comune di Pisa. “Maestri della serigrafia:1960-1980” Pinacoteca Comunale di Quistello (MN). “Fifth International Artists’Book Exibition” St. Stephan Museum, Székesfehérvàn (Ungheria). “Cent’anni di scrittura visuale in Italia: 1912-2012” Museo della Carale, Ivrea. “Non di solo pane” Spazio Oberdan, Milano a cura di Susanna Vallebona. “Vitamine” Mostra itinerante (Museo del’900 Firenze, Museo MART di Rovereto, Museo Pecci di Prato) a cura dell’Archivio Carlo Palli, Prato. “Tra i libri” (personale con Nadia Nava) a cura di Marriella Goffredo. Biblioteca Nazionale Braidense, Milano.
Tesi di laurea: Barbara Mariconti: Anno Accademico 1991/92 – Tesi monografica “Sergio Borrini – L’essere e l’apparire”. Relatori: Giovanni Accame e Marco Meneguzzo. Accademia di Belle Arti di Brera, Milano. Lucia Matteucci: Anno Accademico 2000/01 – “Il libro d’artista”. Relatori: Giovanna Bombarda e Omar Galliani. Accademia di Belle Arti di Carrara. Livia Balossini: Anno Accademico 2004/05 – La lavagna: da pietra utile a materia per l’arte” Relatrice: Luce Delhove. Accademia di Belle Arti di Brera, Milano. Maurizio Ficari: Anno Accademico 2006 – “La Galleria Il Brandale”. Relatrice: Rosalba Zuccaro. Università La Sapienza, Roma. Ilaria Sommaria: Anno Accademico 2011/12 – “L’importanza del progetto oggi: analizzando il gioiello in legno e quello filigranato” Relatrice Alba Cappelieri. Università Politecnico, Milano.
Attività parallele. Dal 1984 al 1991 ha il ruolo di Consulente Artistico per la rivista Arte e Cornice della Rima Editrice di Milano, dove porta a collaborare, con scritti ed interviste, numerosi ed importanti critici italiani come: Mirella Bentivoglio, Claudio Cerritelli, Martina Corgnati, Flaminio Gualdoni, Marco Meneguzzo, Francesco Poli, Elena Pontiggia, Alberto Veca, Angela Vettese. Dal 1985 al 1996 collabora con la nota Azienda di complementi d’arredo RIMADESIO realizzando numerosi progetti che entrano in produzione con grande successo. Inoltre, successivamente, nella veste di Direttore Artistico cura, per la stessa Azienda, la linea di produzione “Specchi d’ Autore” dove vengono realizzate opere di importanti artisti italiani come: Lucio Del Pezzo, Franco Grignani, Ugo Nespolo, Lucia Pescador, Concetto Pozzati, Emilio Tadini. Dal 1990 al 1998 ha fondato, gestito e diretto il Centro Culturale Il Mercato del Pesce a Sesto S. Giovanni. Trasformando un ex spazio industriale di oltre 600 mq, adibito alla surgelazione del pesce, in luogo per grandi manifestazioni culturali. Le molte mostre organizzate, recensite sulle più qualificate testate giornalistiche, hanno visto la partecipazione di opere di importanti artisti, alcuni di fama internazionale, come: Vincenzo Agnetti, Alik Cavaliere, Dadamaino, Augusto De Campos, Fortunato Depero, Lucio Del Pezzo, Gillo Dorfles, Romeo Gigli, Piero Gilardi, Franco Grignani, Chin Hsiao, Emilio Isgrò, Ketti La Rocca, Giuseppe Maraniello, Aldo Mondino, Bruno Munari, Hidetoshi Nagasawa, Nunzio, Nam Jun Paik, Luca Patella, Michelangelo Pistoletto, Concetto Pozzati, Takako Saito, Mauro Staccioli, Emilio Tadini, Antonio Trotta, Franco Vaccari, Ben Vautier, Luigi Veronesi, Nanda Vigo e tanti altri.
Collabora con riviste di letteratura.
Per la rivista “Confini” (n.8, Ed. La vita felice, Milano giugno 2000), assieme a Nadia Nava, ha condotto un’inchiesta di 35 pagine dal titolo“I confini dell’arte” dove sono stati coinvolti, con una serie di interviste, alcuni tra i principali protagonisti dell’arte italiana contemporanea come: Mario Airò (Artista), Patrizia Brusarosco (Spazio ViaFarini- Care of), Massimo De Carlo (Direttore dell’omonima galleria), Fernando De Filippi (Direttore Accademia di Brera), Gillo Dorfles (Storico dell’arte e docente di estetica), Marilena Ferrari (Direttrice di Art’è), Claudia Gianferrari (Storica dell’arte e direttrice dell’omonima galleria), Tullio Leggeri (Collezionista), Marco Meneguzzo (Storico dell’arte e docente Accademia di Brera), Mauro Staccioli (Artista), Lea Vergine (Storica dell’arte), Giorgio Verzotti (Curatore del Museo di Rivoli), Angela Vettese (Direttrice della Galleria d’Arte Moderna di Modena).
Dal 2010 fa parte della redazione della rivista di letteratura QUI LIBRI edita da Moretti e Vitali dove cura la rubrica dell’arte. Nel 2016 ha dato inizio a una serie di Copertine d’Autore dove ha invitato artisti di chiara fama a realizzare appositamente la copertina della rivista. Hanno aderito a questa iniziativa artisti come: (in ordine di pubblicazione) Gillo Dorfles, Emilio Isgrò, Ugo La Pietra, Giuseppe Maraniello, Hidetoshi Nagasawa, Ugo Nespolo, Umberto Mariani, Nanni Balestrini, Concetto Pozzati, Mirella Bentivoglio, Antonio Trotta, William Xerra, Walter Valentini, Gabriella Benedini, Hsiao Chin, Lucio Del Pezzo.
Per il sito della rivista (www.quilibri.eu) ha ideato brevi video dal titolo “Un’opera alla volta: un capolavoro in tre minuti” dove ha trattato opere di artisti antichi e moderni: La canestra di frutta del Caravaggio, Grande nudo di Amedeo Modiglioni, Composizione di Giorgio Moranti, Nottambuli di Edward Hopper, Concetto spaziale di Lucio Fontana, Blue Poles di Jackson Pollock, Personaggio di Giuseppe Arcimboldo, Salita e discesa di M.C. Escher, Dame al bagno Scuola di Fontanebleau, Les Demoiselles d’Avignon di Pablo Picasso.

Torna alle Opere

Regolamento Asta Artisti per Francesca

  1. Le opere poste in vendita all’asta sono state donate dai rispettivi autori all’Associazione Francesca Pirozzi ONLUS.
  2. La vendita delle opere avviene tra l’Associazione Francesca Pirozzi ONLUS e l’Acquirente, mediante la conclusione di un atto di vendita.
  3. Le opere saranno aggiudicate al miglior offerente che si è registrato sul sito www.artistiperfrancesca.it ed ha fornito tutti i dati al fine di poter emettere regolare ricevuta.
  4. L’asta on-line parte pubblicamente alle ore 22,30 di Giovedì 06 Settembre 2018 a Mantova nell’evento di presentazione delle opere all’interno della sezione eventi collaterali del Festivaletteratura nella Biblioteca Mediateca Gino Baratta.
  5. L’asta on-line termina pubblicamente alle ore 19,00 di Giovedì 06 Dicembre 2018 nell’evento di chiusura in una location che sarà comunicata 30 gg. prima sul sito www.artistiperfrancesca.it e sulle pagine social dell’Associazione.
  6. Sul sito www.artistiperfrancesca.it sono visibili le descrizioni delle opere, degli artisti e l’ultima offerta di acquisto effettuata.
  7. Ogni possibile Acquirente potrà fare un’offerta maggiore di € 50,00 (cinquantaeuro) rispetto a quella precedentemente indicata nella sezione apposita sul sito.
  8. Francesca Pirozzi ONLUS durante l’asta ha facoltà di rifiutare, a suo insindacabile giudizio, qualsiasi offerta ed in presenza di errori o controversie, riportare il valore dell’asta all’ultima offerta valida.
  9. Francesca Pirozzi ONLUS potrà accettare anche offerte d’acquisto scritte ed effettuerà direttamente l’aggiornamento dell’offerta sul sito.
  10. Qualora il potenziale Acquirente conferisca mandato d’acquisto, questo potrà essere rispettato e onorato a condizione che il proponente abbia fornito tutti i dati necessari ad emettere regolare ricevuta, un recapito telefonico, una mail valida, l’indicazione dell’opera o delle opere scelte e specificato l’importo massimo dell’offerta. Tali dati dovranno essere forniti ed inviati a cura del proponente entro il 30 Novembre 2018 con raccomandata A/R presso la sede legale dell’Associazione Francesca Pirozzi ONLUS, Via Einaudi 24, 61032 Fano (PU) ed anticipati via mail ad onlus@francescapirozzi.it.
  11. Le opere dovranno essere pagate al termine dell’asta. Nessuna opera potrà essere ritirata prima del pagamento dell’intero importo. Solo con il pagamento del prezzo la proprietà s’intenderà trasferita.
  12. Il pagamento dovrà essere effettuato in contanti, mediante assegno non trasferibile intestato a Francesca Pirozzi ONLUS o mediante carta di credito utilizzando le modalità attive a conclusione dell’asta.
  13. Qualora entro le ore 20,30 di Giovedì 06 Dicembre, 90 minuti dopo la conclusione dell’asta, l’Acquirente che si è aggiudicato una o più opere, non abbia formalizzato il pagamento, un qualsiasi altro soggetto presente nella sala dell’evento, oppure in modalità on-line, potrà confermare l’offerta in corso, effettuare il pagamento ed aggiudicarsi immediatamente l’opera o le opere in questione.
  14. Qualora entro le ore 20,30 di Giovedì 06 Dicembre, 90 minuti dopo la conclusione dell’asta, l’Acquirente che si è aggiudicato una o più opere, non abbia formalizzato il pagamento e nessun altro soggetto presente nella sala dell’evento, oppure in modalità on-line, abbia confermato l’offerta ed effettuato il pagamento, Francesca Pirozzi ONLUS riterrà l’Acquirente che si è aggiudicato l’asta inadempiente ed agirà alle vie legali.
  15. Gli Acquirenti che si saranno aggiudicati le opere potranno restare anonimi e concordare con Francesca Pirozzi ONLUS le modalità di consegna o ritiro delle stesse.
  16. Qualora il possibile Acquirente nel corso del periodo di asta volesse visionare le opere personalmente, in assenza di eventuali momenti espositivi che saranno pubblicizzati sul sito www.artistiperfrancesca.it e sulle pagine social dell’Associazione, potrà farlo previo appuntamento che sarà concordato con un incaricato di Francesca Pirozzi ONLUS.
  17. Il presente regolamento della vendita mediante asta delle opere proposte è comunque soggetto alle norme in materia di vendita come disciplinato dal codice civile. Per qualsiasi controversia è stabilita la competenza esclusiva del Foro di Pesaro.
  18. Il ricavato dell’asta sarà devoluto per la realizzazione delle finalità dell’Associazione Francesca Pirozzi ONLUS.