Vorrei vedere dai tuoi occhi

400,00

1 disponibili

Autore: Clara Garesio
Titolo: Vorrei vedere dai tuoi occhi
Anno: 2007
Tecnica:  Terracotta dipinta a smalti montata su plexiglass
Formato: 40×40 cm.

1 disponibili

Categoria:

Clara Garesio

Nasce a Torino il 12 gennaio del 1938. Frequenta a Torino la Civica Scuola di Arte Ceramica. Prosegue gli studi a Faenza, dove si diploma nel 1955 presso l’Istituto d’Arte per la Ceramica G. Ballardini. Tra gli altri riconoscimenti, nel 1956 vince il 1° Premio al XIV Concorso Nazionale della Ceramica di Faenza (sez. studenti). Sempre presso l’I.S.A. Ballardini di Faenza, termina il Magistero nel 1957 e nello stesso anno comincia la sua attività didattica presso l’I.S.A. di Isernia. Nel 1961 il Ministero dell’Istruzione Artistica le affida l’avviamento del nascente I.P.I.A della Porcellana G. Caselli di Napoli dove insegna Decorazione della Porcellana e Plastica. Da allora ha sempre insegnato la materia artistica e tenuto corsi speciali per docenti e discenti. Nel 2005 è insignita del 1° Premio Internazionale Terra di Piemonte per la sezione Arte Ceramica, nel 2006 vince il premio Viaggio attraverso la Ceramica del Museo Manuel Cargaleiro di Vietri sul Mare (SA), nel 2013 l’UE dona all’ONU la sua opera In women’s hands, attualmente al Palais des Nations, Ginevra, e in seguito sempre l’UE acquisisce l’opera Imagining “in women’s hands” per la Commissione Europea di Bruxelles (sede dell’EEAS – European External Action Service).
Clara Garesio ha sempre condotto una personale ricerca artistica nel campo della ceramica, producendo pregevoli pezzi per collezioni private e pubbliche (tra l’altro, Palazzo delle Nazioni Unite di Ginevra, Commissione Europea (EEAS) di Bruxelles, MIAAO (Museo Internazionale delle Arti Applicate Oggi) di Torino, MIC (Museo Internazionale delle Ceramiche) di Faenza (RA), Museo Duca di Martina di Napoli, Museu da Marioneta di Lisbona (Portogallo), Museo Artistico Industriale di Castellamonte (TO), Museo d’Arte Ceramica di Ascoli Piceno, Raccolta Internazionale d’Arte Ceramica Contemporanea di Castelli (TE), MARCON (Museo d’ARte CONtemporanea) di Cerreto Sannita (BN), Museo Città Creativa, Ogliara Salerno, MISA (Museo Istituto Statale d’Arte) di Faenza (RA), Museo Manuel Cargaleiro di Castelo Branco (Portogallo), Museo Epicentro di Gala di Barcellona (ME), Museo della Ceramica Castello Episcopio di Grottaglie (TA), Museo d’Arte Presepiale di Rivisondoli (AQ), Collezione d’Arte Contemporanea-mente di Grosseto, Museo delle Arti Applicate di Villa de’Ruggiero di Nocera Inferiore (SA), Museo Internazionale del Presepio Vanni Scheiwiller di Castronuovo di Sant’Andrea (PZ), Raccolta Omeoart Boiron di Milano, Raccolta Terra-Crea Sartori Museo di Scultura Caramica di Castel d’Ario (MN), Libroteca Ibridi Fogli di Salerno.
Nel corso della sua carriera artistica, ha partecipato a rassegne d’arte in Italia e all’estero ed esposto in mostre personali. Tra queste ultime: nel 2018 Circle time, Rotonda Rossi di Muky, Faenza (RA), nel 2016-17 Fiorire è il fine, Museo Duca di Martina, Napoli, nel 2016 Ceramica: Forma Materia Colore, Museo Città Creativa, Ogliara Salerno; nel 2015 Una infinita primavera, Museo della Ceramica di Villa Guariglia, Vietri sul Mare (SA); nel 2014 Approdi desiderati, showroom Linee Contemporanee, Salerno; nel 2012 Dejà-vu, Galleria Campioli, Monterotondo (Roma), nel 2010 Uno sguardo variopinto, Galleria Opera, Sant’Agata de’Goti (BN), nel 2009 1 passione, 2 mani, 3 elementi… Clara Garesio! San Salvatore de Fondaco, Salerno, nel 2007 CON-CRETA-MENTE, Villa Rufolo, Ravello (SA), Ceramiche – timeless glamour, Galleria Terre d’Arte, Torino e Cer-amica di una vita, showroom Minieri, Napoli, nel 2006 Mostra Premio alla Carriera del Museo Artistico Industriale Manuel Cargaleiro di Vietri sul Mare (SA). Del suo lavoro si sono interessati, tra gli altri: E. Alamaro, F. Bertoni, E. Biffi Gentili, G. Cefariello Grosso, A. Cilento, A. Pansera.

Torna alle Opere

Regolamento Asta Artisti per Francesca

  1. Le opere poste in vendita all’asta sono state donate dai rispettivi autori all’Associazione Francesca Pirozzi ONLUS.
  2. La vendita delle opere avviene tra l’Associazione Francesca Pirozzi ONLUS e l’Acquirente, mediante la conclusione di un atto di vendita.
  3. Le opere saranno aggiudicate al miglior offerente che si è registrato sul sito www.artistiperfrancesca.it ed ha fornito tutti i dati al fine di poter emettere regolare ricevuta.
  4. L’asta on-line parte pubblicamente alle ore 22,30 di Giovedì 06 Settembre 2018 a Mantova nell’evento di presentazione delle opere all’interno della sezione eventi collaterali del Festivaletteratura nella Biblioteca Mediateca Gino Baratta.
  5. L’asta on-line termina pubblicamente alle ore 19,00 di Giovedì 06 Dicembre 2018 nell’evento di chiusura in una location che sarà comunicata 30 gg. prima sul sito www.artistiperfrancesca.it e sulle pagine social dell’Associazione.
  6. Sul sito www.artistiperfrancesca.it sono visibili le descrizioni delle opere, degli artisti e l’ultima offerta di acquisto effettuata.
  7. Ogni possibile Acquirente potrà fare un’offerta maggiore di € 50,00 (cinquantaeuro) rispetto a quella precedentemente indicata nella sezione apposita sul sito.
  8. Francesca Pirozzi ONLUS durante l’asta ha facoltà di rifiutare, a suo insindacabile giudizio, qualsiasi offerta ed in presenza di errori o controversie, riportare il valore dell’asta all’ultima offerta valida.
  9. Francesca Pirozzi ONLUS potrà accettare anche offerte d’acquisto scritte ed effettuerà direttamente l’aggiornamento dell’offerta sul sito.
  10. Qualora il potenziale Acquirente conferisca mandato d’acquisto, questo potrà essere rispettato e onorato a condizione che il proponente abbia fornito tutti i dati necessari ad emettere regolare ricevuta, un recapito telefonico, una mail valida, l’indicazione dell’opera o delle opere scelte e specificato l’importo massimo dell’offerta. Tali dati dovranno essere forniti ed inviati a cura del proponente entro il 30 Novembre 2018 con raccomandata A/R presso la sede legale dell’Associazione Francesca Pirozzi ONLUS, Via Einaudi 24, 61032 Fano (PU) ed anticipati via mail ad onlus@francescapirozzi.it.
  11. Le opere dovranno essere pagate al termine dell’asta. Nessuna opera potrà essere ritirata prima del pagamento dell’intero importo. Solo con il pagamento del prezzo la proprietà s’intenderà trasferita.
  12. Il pagamento dovrà essere effettuato in contanti, mediante assegno non trasferibile intestato a Francesca Pirozzi ONLUS o mediante carta di credito utilizzando le modalità attive a conclusione dell’asta.
  13. Qualora entro le ore 20,30 di Giovedì 06 Dicembre, 90 minuti dopo la conclusione dell’asta, l’Acquirente che si è aggiudicato una o più opere, non abbia formalizzato il pagamento, un qualsiasi altro soggetto presente nella sala dell’evento, oppure in modalità on-line, potrà confermare l’offerta in corso, effettuare il pagamento ed aggiudicarsi immediatamente l’opera o le opere in questione.
  14. Qualora entro le ore 20,30 di Giovedì 06 Dicembre, 90 minuti dopo la conclusione dell’asta, l’Acquirente che si è aggiudicato una o più opere, non abbia formalizzato il pagamento e nessun altro soggetto presente nella sala dell’evento, oppure in modalità on-line, abbia confermato l’offerta ed effettuato il pagamento, Francesca Pirozzi ONLUS riterrà l’Acquirente che si è aggiudicato l’asta inadempiente ed agirà alle vie legali.
  15. Gli Acquirenti che si saranno aggiudicati le opere potranno restare anonimi e concordare con Francesca Pirozzi ONLUS le modalità di consegna o ritiro delle stesse.
  16. Qualora il possibile Acquirente nel corso del periodo di asta volesse visionare le opere personalmente, in assenza di eventuali momenti espositivi che saranno pubblicizzati sul sito www.artistiperfrancesca.it e sulle pagine social dell’Associazione, potrà farlo previo appuntamento che sarà concordato con un incaricato di Francesca Pirozzi ONLUS.
  17. Il presente regolamento della vendita mediante asta delle opere proposte è comunque soggetto alle norme in materia di vendita come disciplinato dal codice civile. Per qualsiasi controversia è stabilita la competenza esclusiva del Foro di Pesaro.
  18. Il ricavato dell’asta sarà devoluto per la realizzazione delle finalità dell’Associazione Francesca Pirozzi ONLUS.